SEITAN al NATURALE

INGREDIENTI:

Farina 0, 1 kg

Acqua, 550 grammi

PREPARAZIONE:

impastate per circa 5 minuti la farina con l’acqua;

formate una palla e mettetela in una bacinella abbastanza capiente da coprirla completamente con dell’acqua del rubinetto;

fate riposare per 8 ore a temperatura ambiente.

Togliete l’impasto dall’acqua e lavoratelo per un minuto, poi iniziate a lavorarlo tenendolo fra le mani sotto al rubinetto dell’acqua moderatamente aperto: in questa fase l’amido si separerà e scivolerà via colorando l’acqua di bianco;

continuate fino a quando sarà rimasta solo la massa glutinosa, cioè il seitan, che ha la consistenza di una spugna dal peso di circa 400 grammi.

COTTURA DELLA PASTA DI SEITAN

INGREDIENTI:

Pasta di seitan, 400 g

Salsa di soia, 55 g

Alga kombu, 1 pezzetto

Radice di zenzero, 1 pezzetto

Sale, 10 g

PREPARAZIONE:

portate a ebollizione 3 litri di acqua con il sale, la soia, l’alga e lo zenzero;

abbassate la fiamma, in modo da far sobbollire l’acqua e aggiungete delicatamente la pasta;

fate cuocere per 50 minuti, girandola ogni 10 minuti: inizialmente tenderà ad attaccarsi sul fondo, quindi staccatela di tanto in tanto con l’aiuto di un cucchiaio. Dopo qualche minuto il seitan salirà a galla.

Il seitan freddo può essere tagliato a fette, impanato, spadellato con un filo di olio e servito con del pomodoro in agrodolce con zucchero e aceto di mele.

Condividi con i tuoi amici