“Ci si può chiedere quale sia la verità, dal momento che esistono tanti e diversi filosofi e una grande varietà di teorie. Possiamo rispondere affermando che la Verità Assoluta, la Trascendenza, non è mai soggetta all’esperienza diretta o alla speculazione mentale. Lo speculatore mentale può essere paragonato al dott. Rana. In questa storia una rana che viveva in un pozzo di un metro cubo voleva calcolare le dimensioni dell’Oceano Atlantico sulla base della conoscenza del suo piccolo pozzo.

Ma questo era un compito impossibile per il dott. Rana. Anche un accademico, un grande studioso, un professore, non potrà mai aspettarsi di capire la Verità Assoluta con la speculazione, perché i suoi sensi sono limitati. La conoscenza della causa di tutte le cause, della Verità Assoluta, ci può essere data soltanto dalla Verità Assoluta stessa, perché col nostro metodo ascendente di ricerca non potremo mai raggiungerLa…

Non sarà mai possibile capire completamente la Verità Assoluta con la sola scienza materiale. Il metodo del bhakti-yoga è invece completamente differente dal cosiddetto progresso della conoscenza scientifica. Il devoto si sottomette completamente al Supremo, il Quale rivela Sé stesso grazie alla Sua misericordia incondizionata… Il Signore ci dà l’intelligenza per attraversare l’oceano dell’ignoranza  e tornare a Dio, nella nostra dimora originale.

Concludendo, Dio, la causa di tutte le cause, la Verità Assoluta, ossia ilbrahman Supremo, non può essere compreso attraverso la speculazione filosofica, ma Egli Si rivela al devoto perché questi si sottomette completamente ai Suoi piedi di loto. Per questa ragione la Bhagavad-gitadev’essere considerata la Scrittura rivelata, che è stata enunciata dalla Verità Assoluta in persona quando discese su questo pianeta. Se un uomo intelligente desidera conoscere Dio, dovrebbe studiare quest’opera trascendentale sotto la guida di un maestro spirituale autentico. Allora sarà molto facile capire Krishna così com’è.”

(Srimad-Bhagavatam, 4.11.23, Spiegazione)

 

Condividi con i tuoi amici