SRIVASA THAKURA (Srivasa Pandita)


Srivasa Thakura apparve come figlio di Jaladhara Pandita a Srihatta, nel Bengala occidentale, circa trent’anni prima dell’avvento di
Sri Caitanya Mahaprabhu.

La moglie di Sriasa Pandita, Malinidevi, era un’amica molto intima di Sacidevi, la madre di Sri Caitanya, ed era sempre disponibile verso di lei, soprattutto quando diede alla luce il Signore. Srivasa e Malini diedero a Sacidevi e a Jagannatha Misra molti consigli su come allevare il loro figlio appena nato: furono proprio come una seconda madre e un secondo padre per il Signore Caitanya.

L’area e la casa dove viveva Srivasa Thakura e la sua famiglia divenne famosa come Srivasa Angan (“cortile interno”). Lì Srivasa e i suoi fratelli solevano eseguire kirtana per tutta la notte, con mrdanga e karatala, in un’estasi indescrivibile; dopo essere stato iniziato, anche Mahaprabhu e altri si unirono a loro: insieme a Srivasa e i suoi fratelli, il Signore decise di trasformare Srivasa Angan in una seconda Vrindavana.

Fu lì che Sri Caitanya Mahaprabhu, insieme a tutti i Suoi compagni più confidenziali di Navadvipa, inaugurò il Suo movimento del sankirtana (il canto collettivo dei santi nomi).