PURUSOTTAMA DASA THAKURA


Purusottama dasa era figlio di Sadasiva Kaviraja.

Sadasiva Kaviraja e Purusottama vivevano a Sukhasagara, in Bengala, e appartenevano alla casta vaidya dei medici.

La moglie di Purusottama dasa Thakura si chiamava Jahnava. Morì poco dopo aver partorito il loro figlio Kanu. Sentendo questa notizia, Sri Nityananda andò a casa di Purusottama dasa Thakura, prese con Sé il piccolo e lo portò nel Suo villaggio di Khadadaha: vedendo la sua grande devozione, Sri Nityananda gli diede il nome di Sisu Krishna dasa.

Una volta Purusottama dasa, mentre era assorto in uno stato di estasi spirituale, inghiottì del veleno di serpente senza tuttavia sperimentare alcun effetto nocivo e ciò fu causa di grande stupore da parte di coloro che testimoniarono l’evento. Spesso i compagni di Sri Nityananda mostravano questi poteri miracolosi.

Nel mondo spirituale, Purusottama dasa Thakura serve il Signore Balarama come uno dei dodici pastorelli.