Benvenuto al Tempio di Prabhupada desh


Il Tempio di Prabhupada desh si trova ad Albettone nella provincia di Vicenza, in una villa storica, immersa nel verde dei colli Berici. É un Tempio che rappresenta la tradizione vedico-vaisnava ed è il centro ISKCON (Associazione Internazionale per la Coscienza di Krishna) per il Triveneto.

Si chiama Prabhupada desh (la residenza di Prabhupada) in onore del fondatore dell’Associazione, A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada, maestro fondatore dell’ISKCON.

Prabhupada desh è aperto ad accogliere persone provenienti da qualsiasi estrazione sociale e credenza; è un cuore pulsante per tutti i ricercatori che desiderano approfondire e sperimentare uno stile di vita basato su solidi e profondi valori spirituali, in armonia con tutti gli esseri viventi.

Le attività proposte si focalizzano sugli insegnamenti di A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada contenuti in importanti testi del sapere, quali la Bhagavad-gita e lo Srimad-Bhagavatam, che hanno la capacità di elevare la comprensione dell’individuo, di purificare la coscienza condizionata e risvegliare la natura spirituale e l’amore per Dio, creando così le condizioni necessarie per stabilire nella società unità e pace reali.

In questo sito puoi trovare informazioni sulle attività e sugli eventi del Tempio, ai quali puoi partecipare con la tua famiglia e con i tuoi amici. Troverai molte risorse e riflessioni ispiranti per approfondire e scoprire di più sulla scienza del bhakti-yoga, lo yoga della devozione.

Che tu sia un nuovo ricercatore spirituale o un praticante già impegnato che vuole crescere ed arricchirsi ancora di più, puoi trovare qui, a Prabhupada desh, un luogo di accoglienza, di conoscenza, di amicizia e di devozione.

Chi è A.C.Bhaktivedanta Swami Prabhupada?

Sua Divina Grazia A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada (1896-1977) è apprezzato nell’ambiente accademico come la più grande autorità in campo di letteratura e filosofia vedica.

Scopri di più…

Cos'è la coscienza di Krishna?

Coscienza di Krishna significa essere coscienti o consapevoli di Dio, Krishna, la Persona Suprema e della nostra eterna relazione d’amore con Lui.

Scopri di più…

Scopri le attività dell’ISKCON nel mondo

Informazioni generali


L’ingresso al Tempio di Prabhupada desh è libero.

Le feste, gli eventi, le conferenze domenicali, gli incontri con i maestri spirituali, il programma della festa della domenica, sono tutti gratuiti dove non diversamente indicato.

Se desideri informazioni generali per visitare Prabhupada desh, incluse le mappe, le opzioni di trasporto e altri suggerimenti per visitare il Tempio

Clicca qui…

Se desideri altre informazioni, non esitare e contattarci, siamo lieti di servirti.



Cosa dicono di noi?

Scopri qui…


La coscienza di Krishna è speciale

e speciali sono anche le testimonianze di come le persone siano arrivate ad essa.

Ferdinando Casoni (Guru Carana dasa) Presidente del Tempio

Per molti anni ho visitato molti luoghi santi incontrando yogi e svami. Mia moglie mi aveva dato un libro di Srila Prabhupada (lo Srimad-Bhagavatam) e leggendolo venni a conoscenza che Vrindavana è il luogo più sacro della Terra: spinto dalla curiosità, mi recai là. A contatto con questo luogo santo e con i devoti dell’Associazione Internazionale per la Coscienza di Krishna il desiderio di servire Krishna si risvegliò anche in me. Tornato in Italia, mi unii al movimento e, come già stava facendo mia moglie da più di un anno, mi impegnai nella distribuzione dei libri di Srila Prabhupada. Da allora, per la misericordia di Krishna, di Srila Prabhupada e dei vaisnava, siamo felicemente impegnati al loro servizio.

Fortunata Barbuiani (Anuradha Devi dasi) 

Al tempio dei devoti di Krishna, ho sentito di aver trovato finalmente ciò che cercavo da sempre. Avevo il desiderio di intraprendere un’autentica vita spirituale e decisi di andare a vivere nell’asrama del Tempio

Mi unii al movimento e, mi impegnai nella distribuzione dei libri di Srila Prabhupada.

Carla Soranzo (Karsna  dasi) 

Ho conosciuto i devoti di Krishna frequentando un gruppo di spiritualisti.

I devoti mi parlavano della coscienza di Krishna ma io non ne volevo sapere. Dopo una settimana di servizio devozionale, un giorno il mio cuore improvvisamente si è trasformato, ringrazio i devoti presenti nel mio cuore, mi hanno dato tanta ispirazione.

Massimo Cutilli (Mathurapati dasa) 

Avevo una vita veramente sregolata, e grazie al canto dei santi nomi ho ritrovato un ordine sia interiore che esteriore, un equilibrio, un’armonia e uno scopo.

Ora mi rendo conto che dipendo esclusivamente da Kṛṣṇa, dal Suo santo nome. Lui è entrato nella mia vita ed è Lui il centro, nonostante qualche volta abbia ancora la tendenza a dimenticarLo. Quando me ne rendo conto cerco di cantare i Suoi santi nomi con un ascolto più attento.  Quello che è stato, che è, e che continuerà ad essere essenziale per la mia crescita spirituale, sono i libri di Śrīla Prabhupāda, l’associazione con devoti che già praticano, la guida del mio maestro spirituale, le persone con cui confrontarmi regolarmente, da cui prendere istruzioni ed esempio, a cui offrire servizio, e con cui condividerlo.

 

Arcangela Porcelluzzi (Bhakti Devi dasi) 

Attraverso la coscienza di Krishna, la mia vita è stata innondata da infinite sensazioni e profonde realizzazioni.

La coscienza di Krishna ha reso visibile e percepibile ciò che apparentemente è invisibile, ampliando in me la consapevolezza che tutto ciò che ci circonda è presenza Divina. Ha dato pienezza al vero senso della vita: amare e servire. Mi ha offerto la misericordia del Guru che mi ha permesso di avvicinarmi e di connettermi al Signore Supremo, attraverso la Grazia del servizio devozionale.

Auguro a tutti di cogliere questa importante, vitale ed essenziale opportunità per regalarsi il dono più prezioso: capire il vero scopo della vita umana per realizzarla al meglio, senza sprecarla.

Hare Krishna.

Gianlorenzo Da Sacco (Visnujana dasa) 

Avendo maturato un forte desiderio di conoscere la scienza spirituale dalla fonte autentica e quindi risolvere tutti i dubbi che tormentavano il mio cuore e la mia mente, pregavo intensamente il Signore Supremo che mosso a compassione nel 1984 mi inviò la Bhagavad-gita e quindi l’associazione con i suoi cari devoti. Per la misericordia infinita di Krishna sono trent’anni che posso beneficiare della compagnia dei devoti che è la cosa più preziosa in questo mondo materiale. Posso dire che la mia vita è iniziata allora con un nuovo entusiasmo, una nuova determinazione e gioia, per cui sono eternamente in debito con tutti i devoti del Signore dei quali aspiro a diventare un sincero e degno servitore, vita dopo vita, a cominciare dal mio maestro spirituale.