I nomi di Dio, come tutto ciò che si riferisce a Lui, sono di natura spirituale ed assoluta e hanno quindi il potere di collegarci con la realtà trascendentale, che si trova al di là della materia e della quale anche noi siamo parte.

Dio ha differenti nomi, rivelati in diverse tradizioni religiose, come Krishna, Rama, Allah, Yahweh, Buddha ed altri ancora. Recitare i nomi di Dio (mantra) è un’attività molto purificante che ci eleva ad un livello di coscienza spirituale.

Ogni essere vivente è un essere spirituale che è entrato in un corpo materiale; il legame tra l’essere spirituale (l’anima) ed il corpo si stabilisce grazie alla coscienza che, emanando dall’anima stessa, pervade tutto il corpo e gli dà vita.

Ciascuno di noi è cosciente del proprio corpo, che indossa come un vestito, ma la nostra vera natura è diversa poiché siamo l’anima spirituale che si trova all’interno.

La recitazione e l’ascolto dei nomi di Dio e del maha-mantra Hare Krishna risveglia la nostra vera natura ed identità. Questa pratica non è affatto un’imposizione artificiale sulla mente, ma una purificazione graduale della coscienza dai condizionamenti.

Il risultato della pratica è il risveglio della propria natura originale: quella di esseri spirituali eterni, servitori amorevoli di Dio (Krishna).


Il mantra Hare Krishna è il seguente:

“Hare Krishna Hare Krishna, Krishna Krishna Hare Hare,

Hare Rama Hare Rama, Rama Rama Hare Hare.”

Questo è il suo significato:

“O mio Signore (Krishna, Rama), o energia del mio Signore (Hare),

 per favore, impegnatemi al Vostro servizio.”

Quando il mantra è recitato o cantato con un’attitudine devozionale di umiltà e predisposizione al servizio, rivela molto presto la sua efficacia.

Canti del programma spirituale:

Sri Sri Guru-astaka

Sri Brahma-samhita

Gaura-arati-kirtana

Sri Nrsimha pranama

Sri Guru-vandana

Prema-dhvani

Sri Tulasi pranama

Jaya Radha Madhava

Prasada-sevaya