“Sri Krishna, il Signore Supremo, che è il Paramatma [l’Anima Suprema] nel cuore di ogni essere e il benefattore del devoto sincero, toglie ogni desiderio materiale dal cuore del devoto che ha sviluppato il vivo desiderio di ascoltare il Suo messaggio, colmo di virtù quando viene trasmesso e ricevuto adeguatamente.

SPIEGAZIONE

Il messaggio del Signore Supremo, Sri Krishna, non è differente da Lui. Perciò ogni qualvolta si ascolta o si narra questo messaggio evitando di commettere offese, Egli manifesta la Sua presenza personale nella forma di vibrazione sonora trascendentale che racchiude tutta la Sua potenza. A questo proposito Sri Caitanya Mahaprabhu, nel Suo Siksastaka, afferma che i santi nomi possiedono tutti i poteri del Signore e che Egli ha conferito a ognuno dei Suoi innumerevoli nomi uguale potenza.

Non c’è un tempo prestabilito per cantare i santi nomi; possiamo cantarLi quando desideriamo, purché con attenzione e rispetto. Il Signore è così buono che accetta di apparire personalmente di fronte a noi nella forma di vibrazioni sonore trascendentali; purtroppo noi non abbiamo alcun gusto per l’ascolto e la glorificazione dei Suoi nomi e divertimenti. Tuttavia, come abbiamo già spiegato, servendo i puri devoti del Signore si sviluppa un gusto per ascoltare e cantare queste vibrazioni sonore divine.

Il Signore soddisfa i desideri di ogni Suo devoto. Quando vede un devoto perfettamente sincero nella sua volontà di offrirsi al Suo trascendentale servizio e fortemente desideroso di ascoltare tutto ciò che riguarda Lui, il Signore agisce dal suo cuore guidandolo affinché possa facilmente tornare a Lui. Il Signore, infatti, desidera il nostro ritorno nel Suo regno più di quanto non lo desideriamo noi stessi.

La maggior parte degli uomini non desidera tornare a Dio. Soltanto una rara anima nutre quest’aspirazione. Ma Sri Krishna aiuta totalmente chiunque desideri tornare a Dio. Nessuno può entrare nel regno di Dio senza essere perfettamente purificato da ogni peccato. I peccati nascono dal desiderio di dominare la natura materiale. È estremamente difficile liberarsi da questi desideri.

Donne e ricchezze sono grandi ostacoli per i devoti che si sforzano di progredire sulla via del ritorno a Dio. Numerosi devoti risoluti caddero vittime di queste trappole e si allontanarono dal sentiero della liberazione. Ma quando si ha l’aiuto del Signore in persona, progredire su questa via diventa molto facile per la grazia divina del Signore.

Non c’è nulla di strano che un uomo si senta turbato in presenza di donne o di ricchezze, perché tutti sono legati a queste forme illusorie da tempi immemorabili, e ci vuole tempo prima di poter sfuggire a questa condizione pervertita. Ma immergendosi nell’ascolto delle glorie del Signore si può gradualmente realizzare la propria posizione naturale.

Per la grazia del Signore il devoto che s’impegna in questo modo ottiene forza sufficiente per difendersi da questi turbamenti e a poco a poco la sua mente se ne libererà del tutto.”

(Srimad-bhagavatam, 1.2.17)

© 2017 Prabhupada desh - P.IVA. 03250100249

Privacy Police Cookie Police
Seguici su: