KICHARI AYURVEDICO


INGREDIENTI
per 5-6 persone:

riso basmati, 200 g

mung dal decorticato, 100 g

acqua, 2 l

sale (preferibilmente sale dell’Himalaya), 2 cucchiaini

ghi (oppure olio di oliva), 2 cucchiai

alloro, 2 foglie

semi di cumino, 4 cucchiaini

zenzero fresco grattugiato, 2 cucchiai

semi di coriandolo macinato, 4 cucchiaini

assafetida, 1 cucchiaino

curcuma, 1 cucchiaino

pepe nero, 1 pizzico

limone, 1 spremuto

PREPARAZIONE:

lavate bene il riso e il dal in un colino e fateli scolare;

scaldate il ghi in una pentola a fuoco medio basso;

quando il ghi comincia a soffriggere mettete le foglie di alloro, poi i semi di cumino, lo zenzero e infine il coriandolo macinato;

aggiungete l’assafetida e qualche secondo dopo il riso, il dal e poi la curcuma;

rosolate il tutto per un paio di minuti e aggiungete dell’acqua molto calda;

alzate la fiamma finché l’acqua non comincia a bollire e poi abbassate al minimo e cuocete per circa 30 minuti a pentola coperta fino a quando il riso è ben cotto;

mescolate ogni tanto;

quasi a fine cottura aggiungete il sale.

Quando il kichari è pronto aggiungete del succo di limone.

Kichari con verdure: aggiungete delle verdure miste tagliate a cubetti di circa un centimetro che vanno messe in pentola insieme al riso e al dal. Ricordatevi di aggiungere del sale e del limone in più.

Il kichari è un piatto perfetto, composto dall’ottima combinazione di cereali, legumi e verdure.

Il riso basmati, che generalmente si utilizza per il kichari, è il riso più leggero e digeribile, il mung dal decorticato è anch’esso molto digeribile e nutriente, e alle proprietà delle verdure si aggiungono la vitamina C del limone e le virtù benefiche delle spezie e del ghi, che è considerato dall’ayurveda come un medicinale a tutti gli effetti. Ecco quindi un piatto leggero, nutriente e gustoso, una vera e propria medicina preventiva.