KASISVARA PANDITA


Kasisvara Pandita proveniva da una famiglia di brahmana (la classe intellettuale e sacerdotale allaguida della società) della dinastia dei Kanjilala Kanu. Il suo cognome era Caudhuri ed il nome di suo padre Vasudeva Bhattacarya.

Kasisvara partecipò ad alcuni dei divertimenti di Sri Caitanya Mahaprabhu a Navadvipa come gli straordinari kirtana (i canti collettivi dei santi nomi di Dio) a casa di SrivasaThakura e i gioiosi bagni nel Gange con i devoti.

Poco prima della propria dipartita, Isvara Puri, il maestro spirituale di Sri Caitanya, mandò i suoi discepoli Govinda e Kasisvara Pandita a Jaganntha Puri per servire umilmente il Signore Caitanya: Govinda partì subito mentre Kasisvara Pandita preferì intraprendere prima un viaggio di pellegrinaggio per tutta l’India. Successivamente Sri Caitanya Mahaprabhu, seguendo l’ordine del Suo maestro spirituale, accettò Govinda e Kasisvara Pandita come Suoi servitori personali.

Ogni volta che il Signore Caitanya andava a visitare il tempio di Jagannatha, Kasisvara Pandita, forte e di costituzione robusta, usava camminare davanti a Lui e trattenere la folla per permettere che il Signore passasse senza essere toccato. Inoltre, al termine dei kirtana, Kasisvara serviva il prasadam (i resti del cibo offerto a Krishna) a tutti i devoti.