COSCIENZA DI KRISHNA


Coscienza di Krishna significa essere coscienti o consapevoli di Dio, Krishna, la Persona Suprema e della nostra eterna relazione d’amore con Lui.

Questa consapevolezza è la condizione naturale ed eterna dell’essere vivente: per questo è già presente in ogni creatura ma alcune persone (condizionate) non ne sono consapevoli, mentre altre (liberate) lo sono.


Dunque la coscienza di Krishna non è solo un credo, una teoria, una filosofia o una religione, ma piuttosto una scienza perché è logica, sperimentabile e ripetibile. Essa non dovrebbe essere accettata ciecamente poiché ciò non è sintomo di intelligenza;

ma non è nemmeno possibile cercare di comprendere ciò che è trascendente basandosi sulla percezione imperfetta dei sensi e della tecnologia materiale. Piuttosto per avere un’esperienza spirituale genuina e reale è necessario un differente tipo di approccio: il bhakti-yoga.


Questa forma di yoga è il processo autorevole sancito dalle Scritture vediche che permette di purificare la coscienza di qualunque essere vivente condizionato e di riportare alla luce la sua felice condizione originale ed eterna: la coscienza di Krishna.