Pratica spirituale – Sadhana bhakti


500 anni fa, Sri Caitanya Mahaprabhu, l’ultima manifestazione di Krishna, Dio, la Persona Suprema, introdusse la meditazione sul mantra iniziando liberamente tutti, senza distinzione di razza, religione o stato sociale, al canto del maha-mantra Hare Krishna, il grande canto della liberazione per l’era moderna.

Maha significa grande, man significa mente e tra significa liberare. Quindi maha-mantra significa la grande vibrazione sonora che libera la mente da condizioni indesiderabili.

Ascoltando semplicemente il suono di questo mantra, una persona pulisce la propria mente da negatività psicologiche e simultaneamente coltiva qualità favorevoli.

Srila Prabhupada spiega:

La mente è inquieta per natura, ma può riposarsi nella vibrazione sonora di Krishna. La mente cerca conoscenza e piacere e poiché li trova nel suono del mantra Hare Krishna, diventa serena e soddisfatta.

Praticare la Bhakti

Quattro principi regolatori

Meditazione sul Maha-mantra

Impegno nel servizio devozionale pratico

Conoscenza


La costante opera di A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada di traduzione dal sanscrito dei Testi sacri rivelati, ha permesso a milioni di persone di poter conoscere e studiare una vastissima raccolta di testi che trattano di filosofia, letteratura e cultura vedica. Studiosi e docenti di istituti ed università di tutto il mondo apprezzano la sua competenza, la profondità e la chiarezza delle sue traduzioni, la precisione dei suoi commenti e degli studi riassuntivi. I suoi scritti sono stati tradotti finora in oltre cinquanta lingue e distribuiti in milioni di copie in tutto il mondo.

Compagnia dei devoti


La gentilezza, la veridicità, l’empatia, la fratellanza e l’ospitalità sono valori sacri nella cultura vedica: se nascono da una genuina devozione e sono liberi da aspettative materiali, creano un’atmosfera di pace e spiritualità nel luogo dove vengono applicati.

Le feste della domenica che si svolgono tutte le domeniche a Prabhupada desh permettono di sperimentare personalmente quella dolce atmosfera protettiva che caratterizza il mondo spirituale, in dolce compagnia dei devoti.