“Nel mondo materiale tutti vogliono appagare i propri sensi e si aspettano che Dio provveda, ma il Signore risponde alle nostre richieste secondo il nostro merito, non secondo il nostro desiderio.

Se invece di cercare la soddisfazione dei nostri sensi, cercassimo di far piacere ai sensi di Govinda, per la Sua grazia tutti i nostri desideri sarebbero appagati.”

(Bhagavad-gita, 1.32-35, Spiegazione)